Home Business & Impresa Imprenditoria sociale Le aziende confiscate alla mafia
Business & Impresa
aziende-confiscate-alla-mafia-le

Le aziende confiscate alla mafia

Perché falliscono e cosa fare per salvarle Una prospettiva manageriale
Di: Marella Caramazza

9788868960230
191
18,00
2014
Imprenditoria sociale
Saggi

 

«La mafia dà pane e morte», diceva il titolo della prima grande inchiesta antimafia condotta, nel 1958, da un coraggioso giornale siciliano, L’Ora. Quattro soldi per un pane stentato, precario, di persone umiliate dal «caporalato» del lavoro irregolare. E morte diffusa. Da allora lo Stato ha fatto la sua parte, e ha combattuto la mafia sottraendole ricchezza e accumulando un immenso patrimonio che oggi va gestito.
In questo libro si parla di questi beni. Meglio, si parla delle aziende confiscate, partendo dalla convinzione che tra le diverse proprietà sottratte alla criminalità, queste siano le più difficili da gestire ma anche le più strategiche, per il loro portato non solo economico e occupazionale, ma anche simbolico nella lotta alla criminalità organizzata.

Nel libro si esplora il fenomeno, indagando le ragioni istituzionali, culturali e gestionali per cui oggi le aziende sequestrate e confiscate nella maggior parte dei casi falliscono o, nella migliore delle ipotesi, giungono dopo anni di gestione da parte dello Stato in condizioni tanto precarie da rendere quasi impossibile anche solo intravedere per loro un reale futuro di sviluppo.
Si propone, con lo sguardo di chi conosce profondamente le organizzazioni e il management, un modello di valutazione, gestione e rilancio basato sui principi della tempestività, selettività ed economicità nella ricerca di soluzioni che tutelino anche l’alto valore simbolico e sociale dell’impresa sottratta alla mafia.
Con un approccio neutrale che cerca di non farsi influenzare dalla connotazione ideologica ed emotiva che accompagna il tema in ogni dibattito, e con l’aiuto di casi reali, Marella Caramazza offre al lettore una lettura critica e propositiva, ma anche appassionata, di un fenomeno complesso che interessa tutta la società.

Terra! Di Rete4 - Toni Capuozzo intervista l'autrice

Questo sito utilizza i cookies. Accedendo al sito accetti che potremmo memorizzare e accedere ai cookies sul tuo dispositivo